ifanews

25. settembre 2017

Ultimo aggiornamento11:23:59 AM GMT

Sei qui: Consulenti Interviste UN MOSTRO POLITICO MANOVRATO DALLA DITTATURA FINANZIARIA
Banner

UN MOSTRO POLITICO MANOVRATO DALLA DITTATURA FINANZIARIA

E-mail Stampa PDF

locusteProposta di legge ASSOFINANCE:

Se c’è usura, azzeriamo tutto il debito, per interessi, per costi, per tutto il capitale. Senza l’intervento del giudice, si intende.

Giannina Puddu - Presidente ASSOFINANCE

Tutta la destra compatta contro una proposta di legge di un governo di sedicente centro-sinistra!

Contro una proposta di legge che, nella logica, ci si potrebbe aspettare dalla destra estrema, controllata e spinta da una DITTATURA FINANZIARIA.

Verifichiamo una situazione, storicamente inspiegabile, che vede la “sinistra” agire contro il Popolo, contro la Gente, contro le Famiglie , contro le famiglie più deboli che, la sinistra sarebbe chiamata, se fosse quanto vorrebbe essere e/o far credere di essere, a tutelare e non invece a saccheggiare nel suo bene più caro (la casa) per regalare immobili alle banche. Basta regali alle banche.

Incredibile!

Cos’ha in testa questo governo? Locuste?

Togliere, per legge, la casa alle famiglie in difficoltà economica, senza neppure prevedere l’intervento di un Giudice, è un’ipotesi legislativa che non potrà mai trasformarsi in legge.

Quando le banche sono in difficoltà, si sprecano parole e ragionamenti (quasi tutti senza fondamento tecnico) per motivare il sostegno economico alle banche perché non falliscano. Si salvano le banche mal gestite, con soldi del Paese. Soldi che sarebbe meglio destinare all’avvio di  un sano progetto industriale che crei posti di lavoro.

Quando, invece, le famiglie sono in difficoltà (e sono milioni, data la crisi economica che toglie lavoro e reddito da quasi un decennio, ormai) e non pagano le rate dei mutui sottoscritti per mettere un tetto sopra la testa, un mostro politico propone l’esproprio della casa. Escludendo i Giudici. Speriamo nella controffensiva dei Giudici.

Come ASSOFINANCE, proponiamo una legge che, senza il parere del Giudice, autorizzi, qualunque debitore del sistema bancario, verificata, da un tecnico competente accreditato,  la presenza di usura in corso di contratto, qualunque ne sia l’entità, ad azzerare,  completamente, nei confronti della banca erogante, qualunque debito, per interessi, per costi, per capitale.

Per chiudere, con una lapide, il contratto tra debitore e banca, sarà sufficiente l'invio, da parte del debitore alla direzione generale della banca, di una semplice raccomandata AR in cui, citata la perizia tecnica che avrà evidenziato l'usura, il debitore riferirà, formalmente, alla banca controparte,  la chiusra tombale del contratto con azzeramento totale di quanto dovuto, per qualsiasi motivo.

La stessa raccomandata dovrà essere trasmessa, a cura e spese del debitore:

1) all'asssociazione ASSOFINANCE che terrà apposito libro per l'annotazione del codice di identificazione del debito e della data di chiusura "per usura";

2) alla Banca D'Italia che osserverà l'incidenza statistica dei casi di usura, banca x banca. La stessa Banca D'Italia, sia autorizzata ed obbligata dalla medesima legge, verificato il 10° caso di usura in capo a qualunque banca X, all'immediata segnalazione dei membri del CDA della banca, alla Procura del territorio interessato che provvederà alla loro immediata carcerazione.

Questa legge, avrebbe tra l'altro, il benefico effetto di liberare le scrivanie dei Giudici e dei tribunali, dalle migliaia di pratiche per usura e/o anatocismo, generando nuovo spazio utile per le altre cause in corso. Necessario. Appunto. L'usura è un reato che dovrebbe essere perseguito penalmente. Questo elemento fondamentale, anche nei tribunali, purtroppo, rilevato l'orientamente recente della giurisprudenza, pare essere dimenticato. Perchè?

E, questa legge dovrebbe essere applicata ad ogni debito per contratti in corso e  ad ogni debito estinto entro gli ultimi dieci anni.

Pari severità per famiglie e banche.

 

Add comment

“Il sito opera un refresh automatico della pagina ogni 5 minuti. Al fine di non perdere il proprio commento, Ifanews consiglia di scriverlo preventivamente su foglio di lavoro e di incollarlo successivamente una volta completato”


Security code
Refresh