ifanews

24. novembre 2017

Ultimo aggiornamento11:23:59 AM GMT

Sei qui: Consulenti News I FONDI IMMOBILIARI COLLOCATI DA POSTE ITALIANE
Banner

I FONDI IMMOBILIARI COLLOCATI DA POSTE ITALIANE

E-mail Stampa PDF

tradimentoIL PIU’ VERGOGNOSO TRADIMENTO DEI RISPARMIATORI ITALIANI

Gli studi fatti, sulla possibile evoluzione del mercato immobiliare italiano, nel periodo in cui erano stati collocati i Fondi Immobiliari a cura di POSTE ITALIANE, rilevavano già la nascita della bolla immobiliare. Adesso, il numero uno di POSTE ITALIANE dice di volere offrire un “ristoro”, ai risparmiatori che registrano perdite pari a circa l’80%. Ma, dal momento che si tratta di POSTE “ITALIANE” vorrei sapere dove pensa di prendere i soldi senza intaccare, ancora, i depositi degli italiani. Li chiederà alle SGR che ci hanno guadagnato in tutti questi anni? Chiederà ai loro amministratori? Chiederà ai suoi predecessori che avevano concepito la diabolica iniziativa e sottoscritto gli accordi di collocamento con le SGR coinvolte?

Giannina Puddu – Presidente ASSOFINANCE

l’edizione 2003 dell’Osservatorio Mercato Immobiliare dell’allora direttore Gianni Guerrieri, alla pagina 10, osservava:

 “Successivamente, fino al 1996, il mercato è risultato sostanzialmente stazionario. E’ noto che in quel periodo sul versante dei prezzi si segnalavano stazionarietà e riduzioni. Dal 1996 al 2002, con l’unica pausa di riflessione registrata nel 2001, le dimensioni del mercato sono cresciute ad un tasso medio annuo di circa l’8%. In termini assoluti significa che le compravendite registrate nel 2002 sono pari ad oltre il 50% in più di quelle effettuate nel 1996.

Alla luce di questi andamenti è ragionevole ipotizzare che non sia soltanto ed univocamente, lo scoppio della bolla speculativa in Borsa, ad avere convogliato il flusso del nuovo risparmio dal mercato finanziario verso l’investimento immobiliare. Infatti, la crescita del mercato (seppure accompagnato solo più tardi

da una crescita sostenuta dei valori) è iniziata in piena bolla speculativa finanziaria e l’ha accompagnata piuttosto che sostituita.”

L’Osservatorio sul Mercato Immobiliare 2005, redatto da NOMISMA, alla pagina 7, dice:

“resta la temuta figura, per certi versi analoga a quelle degli operatori speculatori operanti sul mercato al dettaglio, dei grandi speculatori, capaci di effettuare grosse operazioni di acquisizione a debito per ricollocarle sul mercato, nella prospettiva che, nel frattempo, i valori siano saliti più del costo del debito stesso.

Da più parti, con riferimento a questi soggetti è stata avanzata la preoccupazione che possano cercare di ottenere il ritorno atteso anche senza che il mercato equivalente lo riconosca spontaneamente (da speculatori in blocchi ad acquirente di blocchi) ma grazie alla possibilità di trasformare l’acquisto di grande dimensione in una vendita al dettaglio grazie allo strumento dei fondi immobiliari ad apporto e alla necessaria ingenuità dei risparmiatori ai quali somministrare certificati di scarso valore e poco liquidi.”

Le corrette osservazioni di cui sopra erano state elaborate e scritte proprio negli anni in cui “un gruppo di esperti” stava ideando i Fondi Immobiliari, collocati da POSTE ITALIANE, oggetto delle cronache di oggi a causa delle perdite stratosferiche che registrano. Li avevano ideati, li avevano  costituiti, avevano individuato il “collocatore” POSTE ITALIANE che, grazie alla capillare rete di distribuzione nazionale, avrebbe garantito il successo dell’operazione.

Il loro successo è stato, così come sono stati  i danni per i risparmiatori, “necessariamente ingenui”.

Veniamo agli attori istituzionali principali, coinvolti. Di questi, il maggiore, è POSTE ITALIANE. Maggiore per il ruolo che riveste, da sempre, nel nostro Paese, maggiore per dimensione, maggiore in quanto responsabile della vendita delle quote dei 4 Fondi Immobiliari: Obelisco, Irs, Europa Immobiliare 1, Alpha. Incollati, per grado di responsabilità, i maggiori azionisti di POSTE ITALIANE: il MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) che conserva ancora oggi la quota del 29,7%, la CDP (Cassa Depositi e Prestiti) che ne detiene il 35% e che, a sua volta, è posseduta dal MEF per l’82,77%. La missione principale della CDP (dovrebbe essere) quella di promuovere lo sviluppo del sistema economico e industriale dell’Italia, mantenendo un ruolo attivo sullo scenario globale.

Si fa fatica, in realtà, scorrendo il racconto delle attività della CDP, ad osservare questa attività di promozione del nostro sistema economico ed industriale. Certo è che, chi gestisce la CDP, può contare su una montagna di liquidità raccolta per il tramite del cosiddetto Risparmio Postale. La Banca d’Italia, riferisce che, già alla fine del 2013, le attività finanziarie delle famiglie ammontavano a 3.848 miliardi di euro; la stessa banca, afferma che il 30% di questo valore (pari dunque a 1154,4 miliardi di euro) comprende: i depositi bancari, il risparmio postale e il contante e si limita a riferire il dato aggregato.

Considerazione n° 1: l’attore principale ed il suo maggiore azionista agiscono, in nome e per conto del Popolo Italiano e grazie alle risorse finanziarie degli italiani.

 

POSTE ITALIANE

Sede legale: Roma

Distribuzione del capitale sociale

35% CDP

22,00% Investitori Istituzionali

13,3% Investitori Individuali

29,7% MEF

AMMINISTRATORE DELEGATO:

fino al 2002: CORRADO PASSERA 

dal 7 maggio 2002 al 7 maggio 2014: MASSIMO SARMI

 

CDP

Sede legale: Roma

Distribuzione del capitale sociale

1,30% Azioni Proprie

15,93% Fondazioni Bancarie

82,77% MEF

 

 

Gli attori secondari: INVESTIRE SGR, VEGAGEST SGR, IDEA FIMIT SGR.

Questi hanno confezionato i Fondi Immobiliari, hanno incassato le commissioni di gestione ogni anno, hanno deciso le politiche di acquisto, di vendita e di locazione degli immobili oggetto degli investimenti dei Fondi. Sarebbe molto utile, a questo punto, sapere: chi ha venduto gli immobili ai 4 fondi? A quale prezzo? Chi ha comprato gli immobili venduti dai fondi? A quale prezzo? A chi sono stati affittati gli immobili? A quale costo?

INVESTIRE SGR: sulla base di quale criterio, POSTE ITALIANE aveva privilegiato questa SGR, sottoscrivendo, con essa, ben 2 accordi di collocamento per 2 Fondi Immobiliari? Quale vantaggio, per POSTE ITALIANE, conseguente a questo privilegio? Era stata fatta una Gara? Quale commissione di collocamento dalla SGR a Poste Italiane? Chi, per conto di POSTE ITALIANE e per conto di INVESTIRE SGR, aveva sottoscritto gli accordi di collocamento?

VEGAGEST SGR e IDEA FIMIT SGR: anche in questo caso, per un fondo a testa, chi le ha scelte? Quale vantaggio per POSTE ITALIANE? ? Era stata fatta una Gara? Quale commissione di collocamento dalla SGR a Poste Italiane? Chi, per conto di POSTE ITALIANE e per conto di VEGAGEST SGR e IDEA FIMIT SGR, aveva sottoscritto gli accordi di collocamento?

 

IDEA FIMIT SGR, già da tempo, gode di uno straordinario favore concessole dai maggiori burocrati di Stato che le avevano “affidato” la gestione del patrimonio immobiliare INPS! Come se l’INPS non avesse i suoi burocrati specialisti della gestione del suo patrimonio immobiliare…. Per contro, INPS, ha una quota rilevante di IDEA FIMIT (29,6%) e deve destinare risorse per la gestione ed il controllo dell’attività della SGR. La famiglia De Agostini, ha la sua quota pari al 64,3% della SGR.

Ma non finisce qui!

 

Nonostante l’andamento drammatico dei Fondi Immobiliari già collocati, POSTE ITALIANE insiste. Grazie ad un’altra SGR, graziata, TORRE SGR che ha collocato, dalle nostre agenzie postali, un Fondo Immobiliare chiuso, nel periodo 8 novembre 1013 – 7 marzo 2014. La TORRE SGR è controllata, per il 65% da Fortress Investment Group LLC con sede a New York. Gli orizzonti di POSTE ITALIANE si allargano……………. Speriamo che non si allarghino anche le perdite dei clienti delle POSTE ITALIANE.

Il deputato PD Anzaldi, il 6 gennaio ha aperto i suoi occhi esclamando: INDAGHI PURE L’ANAC!  Ma, caro onorevole Anzaldi, secondo lei, in Italia, deve fare tutto il povero Raffaele Cantone??? Guardi che non è possibile!

Quanti esponenti PD sono attivi presso e con il MEF? Ha presente che il Ministero è azionista rilevante di POSTE ITALIANE? Ha presente CDP? Ha presente ruolo e responsabilità? Cosa avete fatto in tutti questi anni? Avete vigilato? Ha chiaro che se CDP continuerà il suo shopping nei vari fallimenti nazionali, prima o poi le casse saranno vuote? Cosa farà allora? Quando non ci saranno i soldi per restituirli ai legittimi proprietari-risparmiatori-italiani, chiamerà, ancora, Cantone e l’Anac? Potrebbe, gentilmente, fare qualcosa subito?

 

VEGAGEST SGR

FONDO EUROPA IMMOBILIARE 1

Sede legale: Milano

31,87% Nuova Cassa di Risparmio di Ferrara S.P.A.

23,51% Cassa di Risparmio di San Miniato

17,74% Società Cattolica di Assicurazione

11,27% Banca Popolare di Bari

8,43% Cassa di Risparmio di Cento

2,66% Cedacri S.P.A.

2,35% Banca Apulia

2,01% Veneto Banca (ex Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana S.P.A.)

0,16% Banca Popolare Lecchese S.P.A.

 

IDEA FIMIT SGR

FONDO IMMOBILIARE ALPHA

Sede legale: Roma

64,30% De Agostini Group

5,97% Fondazione Carispezia

29,67% INPSale:

 

INVESTIRE SGR

FONDO OBELISCO – FONDO IRS

Sede legale: Roma

Distribuzione del capitale sociale

50,2% Banca Finnat

17,9% Beni Stabili

11,6% Regia

8,6% Fondazione Cariplo

7,7% Cassa di Previdenza dei Geometri

2,4% Iccrea

1,5% Fondazione C.R. di Forlì

 

 

 

Considerazione n° 2:  POSTE ITALIANE non è un’istituzione privata finanziata con risorse private.

Adesso, distrutto l’80% circa dei risparmi conferiti nei Fondi Immobiliari collocati, POSTE ITALIANE si affretta a tranquillizzare il popolo:

Poste Italiane ha manifestato la volontà di garantire un ristoro per i sottoscrittori di Irs, ma anche di altri fondi immobiliari da loro collocati tra il 2000 e 2005 se giungeranno a scadenza con pessime performance (Plus24), dal numero uno di Poste Francesco Caio.”

 

Domanda: premesso che POSTE ITALIANE è già un  patrimonio della nazione italiana, chi paga il “ristoro”agli italiani ? Dove si pensa di prendere i soldi? Di chi sono i soldi che si intenderebbe destinare alla voce “ristoro”? 

 

 

 

 

Comments  

 
0 #1 I FONDI IMMOBILIARI COLLOCATI DA POSTE ITALIANEAnemonalove 2017-07-04 23:41
Hello guys! Who wants to chat with me? I have profile at hotbabescams.com, we can chat, you can watch me live for free, my nickname is Anemonalove , here is my pic:

https://3.bp.blogspot.com/-u5pGYuGNsSo/WVixiO8RBUI/AAAAAAAAAFA/JWa2LHHFI2AkHParQa3fwwHhVijolmq8QCLcBGAs/s1600/hottest%2Bwebcam%2Bgirl%2B-%2BAnemonalove.jpg
Quote
 

Add comment

“Il sito opera un refresh automatico della pagina ogni 5 minuti. Al fine di non perdere il proprio commento, Ifanews consiglia di scriverlo preventivamente su foglio di lavoro e di incollarlo successivamente una volta completato”


Security code
Refresh