ifanews

25. settembre 2017

Ultimo aggiornamento11:23:59 AM GMT

Sei qui: Community Non solo finanza
Banner

Non solo finanza

SARA' PRESENTATO AL SALONE DEL FRANCHISING L'INNOVATIVO PROGETTO DI REGIONE LOMBARDIA PER SOSTENERE L'APERTURA DI NEGOZI NELLE CITTA'

E-mail Stampa PDF

Possono aderire franchisor da tutta Italia – Le manifestazioni di interesse vanno segnalate via mail entro il 24 luglio 2015

(Milano, 16 luglio 2015) – Tra le novità del Salone internazionale del Franchising, che si terrà in Fiera Milano a Rho/Pero dal 23 al 26 ottobre 2015, ci sarà la presentazione del progetto della Regione Lombardia finalizzato a favorire le aperture di negozi in franchising nei centri delle città lombarde.
Il progetto della Regione Lombardia prevede un finanziamento di  500.000 euro a fondo perduto per tutti coloro che intendono avviare una attività in franchising in Lombardia. Possono richiedere i finanziamenti anche franchisor provenienti da qualsiasi Regione italiana. Per partecipare occorre inviare una dichiarazione di interesse entro il  24 luglio  2015 al seguente indirizzo mail: commercio@pec.regione.lombardia (indicando nell’oggetto “manifestazione di interesse per progetto pilota “fare impresa in franchising in Lombardia”). Oppure chiedere maggiori informazioni a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
“Il progetto della Regione Lombardia è assai innovativo – ha spiegato Antonio Fossati, Presidente di RDS & Company, che organizza il Salone del Franchising di Milano in collaborazione con Fiera Milano – perché punta da un lato a sostenere il franchising, dall’altro a combattere la desertificazione dei negozi nei centri storici delle città. Ci auguriamo che altre Regioni italiane vogliano seguire l’esempio virtuoso di Regione Lombardia”.
Il progetto di Regione Lombardia, che è stato sviluppato con il supporto del Salone del Franchising di Milano e delle associazioni di settore, prevede un percorso formativo a supporto dei candidati imprenditori e si giova di un coinvolgimento forte dei Comuni lombardi per l'individuazione e l’ottenimento di condizioni agevolate sulle location commerciali.
I vantaggi per i franchisor che aderiscono sono molteplici: finanziamento a fondo perduto per i franchisee selezionati; grande visibilità della rete franchising, grazie alla partecipazione al primo progetto innovativo di questo tipo in Italia;  supporto dei comuni per le location commerciali.

CITIZEN DATA FESTIVAL: LE "CITTA' DEI DATI" PROTAGONISTE DI SCE 2015

E-mail Stampa PDF

Dal 14 al 16 ottobre a BolognaFiere si terrà la quarta edizione di Smart City Exhibition che quest’anno si trasforma in un vero e proprio festival con tante occasioni di incontro per e con i protagonisti della data revolution

 Bologna, 16 luglio 2015. Quali sono le città e i quartieri in cui è più conveniente aprire un’attività commerciale? Cosa pensano i cittadini degli ultimi provvedimenti del governo? Quanto incassa il mio Comune dalle mie tasse e quanto mi restituisce in servizi? Come possiamo monitorare in real time lo stato del traffico e la qualità dell’aria? Quali parametri ci aiuteranno a rendere più sicure le nostre auto, le nostre case, le nostre città? E ancora, come possono le aziende fare scelte mirate di investimento e sviluppo? Oggi possiamo rispondere a tutte queste domande sulla base di informazioni certe. La data revolution, infatti, è già cominciata: i dati sono tanti, sono ovunque e costituiscono un incredibile patrimonio per chi li saprà utilizzare al meglio.

Per questo Smart City Exhibition diventa Citizen Data Festival: dal 14 al 16 ottobre BolognaFiere ospiterà panel, workshop, sessioni formative, tavoli di lavoro e incontri informali per e con amministratori, esperti, tecnici, aziende e tutti quelli che lavorano per trasformare i dati in una risorsa, affinché le nostre città siano sempre più vivibili e competitive.

A tre anni dalla prima edizione, Smart City Exhibition - che anche quest’anno si svolge in contemporanea con il SAIE, dedicato nel 2015 alle Smart House - prosegue il percorso di valorizzazione delle città e delle comunità intelligenti, come piattaforme abilitanti nuovi modelli di governance, nuovi servizi e nuove pratiche di collaborazione tra cittadini, concentrandosi sulla materia prima dell’innovazione: l’informazione.

“Parlare di dati oggi significa parlare di trasparenza delle amministrazioni, politiche consapevoli, nuove opportunità di business, servizi efficienti e a misura di cittadino. I dati, insomma, sono la vera ricchezza a disposizione di governi, territori, imprese, associazioni di cittadini attivi – sottolinea Gianni Dominici, Direttore generale di FORUM PA, l’azienda che da quattro anni organizza Smart City Exhibition assieme a BolognaFiere - Quello che ancora manca e su cui bisogna lavorare è la consapevolezza su cosa si può davvero fare con i dati e le competenze per gestirli al meglio. Il Citizen Data Festival sarà l’occasione per svilupparle entrambe.”
Per tre giorni, a Bologna saranno protagonisti i dati in tutte le loro forme:

·         I dati prodotti dal funzionamento delle città: i bilanci economici, le statistiche infrastrutturali che sempre più spesso vengono restituiti sotto forma di open data.

·         I dati prodotti dai sensori distribuiti, oramai, in qualsiasi dispositivo: dagli edifici ai semafori, fino al telefonino che abbiamo nelle tasche. E’ l’internet delle cose (Internet of Things) connesse che producono informazioni in tempo reale.

·         I dati che scaturiscono dalle interazioni sui Social Media. Informazioni, aggiornate ogni secondo in tutto il mondo, che possono essere elaborate e utilizzate per modelli predittivi o per capire i gusti e le opinioni del pubblico: è la cosiddetta Sentiment Analysis, oggi applicata praticamente su tutto.

·         I dati provenienti dai sistemi di Citizen Relationship Management, fondamentali per comprendere bisogni e comportamenti dei cittadini.

·         I Census Data utilizzati per la ricerca, la pianificazione delle policy e il business marketing.

 Accanto alle fonti dei dati, il Citizen Data Festival metterà al centro i modelli e le piattaforme di analisi – dalla Data Driven Decision alla Big Data Analysis, dai processi di Business Intelligence ai Dashboard di monitoraggio e ai sistemi di Data Visualization – e le tecnologie: infrastrutture di trasporto dati, sistemi di data storage, piattaforme web aggregative, mobile App, sensori sempre più piccoli e performanti.
Un percorso che va dall’informazione alla conoscenza, dalla conoscenza alle decisioni, dalle decisioni all’execution: per gli amministratori che vorrebbero usare i dati nella programmazione di politiche più efficaci e offrire servizi più efficienti; per gli esperti che studiano, analizzano, offrono letture e visioni; per le le aziende che realizzano soluzioni per gestire e riutilizzare i dati; per la cittadinanza attiva che chiede trasparenza e partecipazione.
Smart City Exhibition (IV Edizione, Bologna, 14-16 ottobre) è la manifestazione italiana organizzata da FORUM PA con BolognaFiere, diventata punto di riferimento europeo sul tema dell’innovazione nelle città e nelle comunità intelligenti. Questa quarta edizione intende proseguire il percorso di valorizzazione delle città e delle comunità intelligenti come piattaforme abilitanti nuovi modelli di governance, nuovi servizi e nuove pratiche di collaborazione tra cittadini concentrandosi sulla materia prima dell’innovazione: l’informazione

PARTE A MILANO IL PRIMO SCCOTER SHARING IN MODALITA' FREE FLOATING TARGATO ENIOY

E-mail Stampa PDF

PARTE A MILANO IL PRIMO SCOOTER SHARING IN MODALITA’ FREE FLOATING TARGATO ENJOY 

Milano, 15 luglio 2015 – Enjoy ha lanciato oggi il primo scooter sharing a rilascio libero, realizzato in partnership con il Gruppo Piaggio e Trenitalia.

La presentazione è avvenuta questa mattina nella sala Convegni di Palazzo Reale, alla presenza del Sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, dell’Assessore alla Mobilità, Ambiente, Metropolitane, Acqua Pubblica ed Energia, Pierfrancesco Maran, del Chief Refining & Marketing and Chemicals Officer di Eni, Salvatore Sardo, del Presidente e Amministratore Delegato di Piaggio, Roberto Colaninno e di Ernesto Sicilia, Direttore pianificazione strategica di Trenitalia.

150 scooter a tre ruote Piaggio MP3 (versione 300LT Business ABS) costituiranno inizialmente la flotta a disposizione dei cittadini milanesi. I veicoli sono stati progettati e sviluppati in stretta collaborazione tra Eni e il Gruppo Piaggio per lo specifico utilizzo in modalità sharing e per garantire sicurezza e facilità d’uso: limitazione della velocità massima a 90km/h, dotazione di due caschi, cuffiette igieniche monouso, telecamere anteriori e posteriori ai fini di controlli di sicurezza in caso di incidenti o sinistri.

Gli MP3 Enjoy potranno essere guidati con patente italiana di categoria A e B (a partire dai 21 anni di età per le patenti A e B, patente A2 e 21 anni di età se presa prima del 19 gennaio 2013) e con patenti estere riconosciute dal servizio Enjoy. I nuovi utenti si possono registrare tramite app o sul sito enjoy.eni.com, mentre a chi è già iscritto basterà solo aggiornare il profilo per abilitare il nuovo servizio. In entrambi i casi, per ultimare la procedura, sarà necessario completare la visione di un video tutorial con le informazioni necessarie al corretto utilizzo dello scooter.

Per usare gli scooter di Enjoy si pagherà un’unica tariffa di 0,35 € al minuto. Gli MP3 rossi hanno libero accesso all’Area C del Comune di Milano e possono essere rilasciati al termine dell’utilizzo in qualsiasi parcheggio consentito all’interno dell’area di copertura. Il parcheggio è gratuito negli stalli riservati agli scooter all’interno del Comune di Milano e nelle aree dedicate presso le Eni Station cittadine.

Con l’arrivo dello scooter sharing Enjoy, si ampliano ancor di più le possibilità per milanesi, city users e utenti con patente estera, di scegliere forme di mobilità sostenibile e condivisa nel Comune di Milano.

Trenitalia e Vodafone sono ancora una volta i brand che accompagneranno i clienti sugli scooter, offrendo ai nuovi iscritti un welcome voucher, rispettivamente di 15€ e di 10€.

Per chiedere assistenza, scoprire nuovi servizi e altre partnership, nonché per condividere immagini, suggerimenti ed esperienze in tempo reale, gli utenti possono utilizzare i profili social Facebook e Twitter di Enjoy

NUOVA COMMESSA PER CRN: FIRMATO IL CONTRATTO PER LA COSTRUZIONE DI UN M/Y SUPERCONERO 50 mt

E-mail Stampa PDF

Il Cantiere di Ancona è pronto alla realizzazione di un nuovo yacht  all’insegna del Made in Italy
 
Ancona, 13 luglio 2015 – CRN, Cantiere specializzato nella costruzione di navi da diporto in acciaio e alluminio dai 50 metri ai 90 metri, firma un nuovo contratto per la realizzazione di un Superconero di 50 mt.

Il nuovo superyacht, il cui progetto navale è stato sviluppato da CRN Engineering in collaborazione con lo studio di design Zuccon International Project, è un’imbarcazione dislocante in acciaio e alluminio, lunga 50 mt e larga 9 mt, entro le 500 GRT.

Superconero 50 mt racchiuderà in sé tutte le più importanti dotazioni sviluppate da CRN, come il balcony utilizzabile anche in navigazione, la terrazza sul mare apribile e godibile in rada, il beach club a poppa e, ultimo fiore all’occhiello nella progettazione navale CRN, la Tender Bay, che crea un ambiente unico, trasformando per la prima volta un locale tecnico in uno spazio di grande atmosfera per gli ospiti: una piscina naturale di ampio respiro, espressione del vivere a bordo in “libertà”.

Con la firma di questo contratto, CRN testimonia la continua propensione verso sfide stimolanti, la costante attenzione verso il Cliente ed il Prodotto: Superconero, insieme a Expedition e Dislopen Special Edition, è infatti parte di una linea di prodotti semi-custom di 50 metri, ideati in collaborazione con lo studio Zuccon International Projects per rispondere alle esigenze del mercato in costante sviluppo e diversificazione, tre progetti completamente diversi che incarnano il dna di CRN e rivisitano, con soluzioni sempre nuove, i must del Cantiere.

Lamberto Tacoli, Presidente e Amministratore Delegato di CRN, afferma: “E' difficile pensare che la vendita di una nave di 50 metri sia più importante di vendite di imbarcazioni più grandi, ma questa è la sensazione che proviamo in CRN. La linea Superconero ed i Progetti di 50m studiati in questi anni insieme alla Zuccon International Projects permetteranno a CRN di offrire Prodotti di alto livello e di ottima qualità e finitura, grazie anche alle esperienze acquisite su Navi di 70 ed 80 metri già costruite. Sono certo che i clienti apprezzeranno queste nuove linee ed i loro contenuti."

La costruzione di Superconero 50 mt si va ad aggiungere alle imbarcazioni attualmente in costruzione in Cantiere: CRN M/Y Atlante 55 mt, varato di recente, CRN M/Y Eight 46 mt, il primo refit nella storia del Cantiere, CRN 131 74 mt e CRN 135 77 mt.

IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA

E-mail Stampa PDF

EROGAZIONI

Erogato +35% nel I trimestre 2015

A cura di UFFICIO STUDI TECNOCASA

Le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l’acquisto dell’abitazione per 7.072,9 milioni di euro nel primo trimestre 2015. Rispetto allo stesso trimestre del 2014 si registra un aumento delle erogazioni pari a +35%, per un controvalore di +1.835,1 mln di euro. È quanto emerge dai dati riportati nel Bollettino Statistico II-2015 pubblicato da Banca d’Italia nel mese di Luglio 2015. Il mercato del credito per le abitazioni continua a dare segnali positivi, con erogazioni in aumento da ormai cinque trimestri consecutivi. Questo trend è suffragato anche dalle performance riscontrate mensilmente, che vedono incrementi notevoli a partire dalla fine della scorsa estate e ben superiori al 50% da Febbraio 2015. Guardando ai numeri degli ultimi 12 mesi (Aprile 2014-Marzo 2015) riscontriamo che sono stati erogati alle famiglie italiane finanziamenti per l’acquisto della casa per 25.992,3 mln di euro. Il saldo annuo, se confrontato con quanto rilevato nei 12 mesi precedenti (Aprile 2013-Marzo 2014), segna un aumento dei volumi pari a +19,9%, per un controvalore di +4.312,0 mln di euro.

MACROAREE
Il primo trimestre 2015 vede un incremento delle erogazioni in tutte le macroaree, come avviene ormai da tre trimestri consecutivi. 
La performance migliore spetta all’Italia Nord-Orientale, i cui volumi sono aumentati del 40,1% rispetto al primo trimestre 2014 e ora sfiorano quota 1.600 mln di euro. Il Mezzogiorno ed il Centro Italia fanno registrare variazioni molto simili (intorno a +37,5%), ma i volumi sono nettamente differenti: nel Sud sono stati erogati 935,2 mln di euro, mentre nelle regioni centrali poco più di 1.740 mln di euro.
La macroarea Nord-Occidentale si conferma al primo posto per volumi erogati con un totale di 2.384,6 mln di euro, in aumento del 31,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Sardegna e Sicilia erogano complessivamente 411,3 mln di euro, che rappresentano il 23,4% rispetto al primo trimestre 2014.
Analizzando il periodo che va da Aprile 2014 a Marzo 2015 si registrano volumi in aumento in tutte le macroaree italiane. Meridione e Isole fanno ancora segnare il miglior andamento, con incrementi che toccano rispettivamente +26,3% e +22,1%: il Sud eroga poco meno di 3.400 mln di euro, Sicilia e Sardegna circa 1.500 mln di euro. Con quasi 9.000 mln di euro, invece, è il Nord-Ovest l’area dove si eroga di più e i suoi volumi sono aumentati del 18,4%. Al secondo posto, nettamente staccata, troviamo la macroarea centrale, dove in questi ultimi 12 mesi sono stati erogati quasi 6.200 mln di euro, pari a +21,5%. Ottima performance anche per il Nord-Est, che eroga 5.862,9 mln di euro e fa registrare una variazione del +16,5%.

Pagina 1 di 43