ifanews

25. giugno 2019

Ultimo aggiornamento11:23:59 AM GMT

Sei qui: Società quotate e PMI PMI e dintorni
Banner

PMI e dintorni

Credem: Moody's pone rating Baa3 sotto osservazione possibile downgrade

E-mail Stampa PDF

Moody's ha posto sotto osservazione il rating Baa3 del Credem in vista di un possibile downgrade come antiipato dal comunicato Stampa Credem pubblicato precedentemente dalla redazione

Credem: comunicato Moody's

E-mail Stampa PDF

In data 10 ottobre, Moody’s ha posto sotto osservazione i rating attualmente assegnati al Credito Emiliano (Credem) per un eventuale downgrade.

MPS: ok al piano di ristrutturazione "roadmap", ma a rischio 8000 dipendenti

E-mail Stampa PDF

A Siena la strada del salvataggio di Mps è stata nominata “roadmap”, un piano di ristrutturazione presentato alla comunità finanziaria concordato con l’Antitrust europeo e il ministro dell’economia e delle finanze.

Il piano resosi necessario per salvare MPS e dimenticare per quanto possibile il passato e gli scandali dell’ultimo anno, è firmato dal presidente Alessandro Profumo e dal Ceo Fabrizio Viola.

Come obiettivo per il 2017 vi è quello di raggiungere i 900 ml di eruo, tre i punti fondamentali da rispettare:

1.      Maxi-aumento di capitale da 2,5 mld da lanciare nel corso del prossimo  2014

2.     Impego dell’istituto a rimborsare 3 mld di Monti bond, equivalenti 70% del totale, entro il 2014.

3.      Misure strategiche atte a contenere i costi.

Proprio queste misure porteranno a tagliare drasticamente il personale di altre 5300 unità oltre i già 2700 esuberi avvenuti col piano precedente. Anche il numero degli sportelli del MPS dovrà entro il 2017 salire di altre 150 unità, raggiungendo quota 550, calcolando già i 4000 chiusi a settembre 2013.

L’annuncio ha messo ovviamente in fermento i sindacati, che domani presenzieranno in quanto convocati all’illustrazione del piano.

Massimo Masi, segretario generale della Uilca, non nasconde la sua preoccupazione “per il numero degli esuberi e per la mancanza di chiarezza sul Fondo di Solidarietà”

Tra le altre promesse fatte dalla Banca dinanzi alla Commissione Ue, che deciderà per il salvataggio entro il 14 novembre, vi è il taglio al portafogli Titoli di Stato in Afs da 23 mld attuali a 17 mld entro il 2017, oltre alla determinazione di un tetto massimo, pari al più ad mezzo milione di euro, per gli stipendi dei manager.

Profumo e Viola sul salvataggio di Mps non hanno dubbi sulla buona riuscita e si mostrano assolutamente fiduciosi  «Il piano di ristrutturazione conserva intatte la nostra visione e le priorità strategiche della banca ma consente di accelerarne il rilancio attraverso il rafforzamento patrimoniale ed il piano di rimborso anticipato dei Monti bond, nel pieno interesse di tutti i nostri stakeholder», ha detto il presidente. Viola da parte sua ha spiegato che adesso «si apre la seconda fase che ci vedrà impegnati nel proseguimento del rilancio, nell’esecuzione del piano di ristrutturazione e nel rimborso del debito di Stato». 

Barclays annuncia il lancio della Shiller Barclays CAPE Index Family per i settori europei

E-mail Stampa PDF

Gli indici del settore europeo completano gli indici di settore Shiller Barclays CAPE US esistenti

Barclays ha annunciato il lancio della Shiller Barclays CAPE Index Family per i settori europei. Le versioni dell’indice per il settore europeo integrano quelle per il settore USA lanciate nel settembre 2012.

La Shiller Barclays CAPE lndex Family, sviluppata dal professor Robert Shiller insieme a Barclays, utilizza il rapporto CAPE aggiornato periodicamente come principale elemento di valutazione dei settori. I nuovi indici offrono un’esposizione sul mercato azionario europeo orientata al valore, e si rivolgono agli investitori buy e hold con un orizzonte pluriennale.

La Shiller Barclays CAPE lndex Family identifica quattro settori favorevoli, in un insieme di dieci settori europei, sulla base del rapporto CAPE e del momento favorevole dei prezzi.

"Sono molto soddisfatto della performance della famiglia di indici Shiller Barclays US CAPE e della risposta dei clienti, e sono entusiasta di collaborare di nuovo con Barclays al lancio della European lndex Family che investe in settori europei sottovalutati" commenta il professor Robert Shiller. "La Shiller Barclays CAPE Europe lndex Family offrirà agli investitori con esposizione sul mercato azionario un’indicazione sui settori di valore, che può fornire interessanti rendimenti a lungo termine per gli investitori buy e hold".

"Il lancio della Shiller Barclays Europe CAPE lndex Family amplia la nostra offerta di indici azionari e offre ai nostri clienti una opportunità di diversificazione geografica di valore" aggiunge Anthony Lazanas, Responsabile Portfolio Modeling and lndex Strategies. "Questo ampliamento della nostra famiglia di indici Shiller Barclays CAPE, supportato ancora una volta dal lavoro svolto dal professor Shiller insieme a Barclays, evidenzia il nostro impegno per offrire ai clienti una gamma completa di indici basati su una ricerca di elevata qualità".

La Shiller Barclays CAPE Europe Index Family comprenderà inizialmente tre indici, basati su settori europei:

· Shiller Barclays CAPE™ Europe Sector lndex, equalweight nei quattro settori undervalued con l’andamento più positivo e destinato a offrire un investimento focalizzato sul valore.
 
· Shiller Barclays CAPE™ Europe Sector Tilted lndex, overweight nei quattro settori undervalued con l’andamento più positivo e underweight negli altri sei settori, con l’obiettivo di offrire un investimento di maggior valore, mantenendo la diversificazione in tutti i settori.
 
· Shiller Barclays CAPE™ Europe Sector Market Hedged lndex, che mantiene una posizione lunga nello Shiller Barclays CAPE Europe Sector lndex e una posizione corta nell’MSCI Europe lndex (il benchmark), in base ad una somma ponderata del beta dei settori selezionati, con l’obiettivo di offrire un investimento “market neutraI value”.

Aggiunge Benedict Redmond, Direttore Equities and Funds Structuring: "Dal lancio degli indici Shiller Barclays CAPE per i settori USA, lo scorso anno, abbiamo visto molti investitori in cerca di posizioni in titoli undervaluedattraverso l’uso del noto indicatore CAPE, quindi questo è il momento giusto per lanciare le versioni per il settore europeo".

La Shiller Barclays CAPE lndex Family è calcolata e pubblicata dal Barclays Index and Portfolio and Risk Solutions Team, che fa parte del team globale di ricerca Barclays ed è uno dei principali fornitori di indici benchmark e per il trading, e delle più avanzate soluzioni analitiche di portafoglio. I dati degli indici Shiller Barclays CAPE saranno disponibili agli abbonati di Barclays Live, sul sito web Barclays lndex e sulla piattaforma Bloomberg Professional Service.

Barclays Bank PLC offre eccellenti prodotti e servizi bancari di investimento ai clienti attraverso Barclays Bank PLC. Barclays Bank PLC è autorizzata dalla Prudential Regulation Authority e regolamentata dalla Financial Conduct Authority e dalla Prudential Regulation Authority ed è membro del London Stock Exchange. Barclays Bank PLC è iscritta nel registro delle imprese di Inghilterra con il N. 1026167 e sede legale in 1 Churchill Place, Londra E14 5HP.

Caso Alexandria, Mps non presenzierà come parte civile

E-mail Stampa PDF

Respinta dal tribunale di Siena dopo circa tre ore di camera di consiglio  la richiesta avanzata dalla difesa di Gianluca Baldassarri, ex capo dell’area finanza Mps, che aveva richiesto la costituzione parte civile di Mps sulla vicenda di ristrutturazione del derivato Alexandria.

Il processo in corso a Siena vede imputati il presidente di Mps Giuseppe Mussari, l'ex dg Antonio Vigni e appunto l'ex capo area finanza, Gianluca Baldassarri.

Per i magistrati i tre avrebbero nascosto il contratto di mandate agreement sottoscritto da Banca con i giapponesi di Nomura per la ristrutturazione del derivato Alexandria, sarebbero quindi accusati di aver ostacolato la vigilanza.

Respinte anche le richieste delle associazioni dei consumatori, Adusbef, Consumatori , Codacons e Codici e anche quelle di un gruppo di risparmiatori e azionisti. Leonardo Grassi, il giudice che ha presieduto il collegio,ha accettato solo la richiesta di Bankitalia come parte civile perché "legittimata in quanto preposta all'Autorità di vigilanza" ed ha accolto anche la richiesta di Radio radicale che potrà registrare e documentare tutti i vari step del processo.

Pagina 10 di 212