ifanews

19. settembre 2019

Ultimo aggiornamento03:56:17 PM GMT

Sei qui: Consulenti News
Banner

News

iShares lancia il primo ETF sul settore immobiliare del Regno Unito

E-mail Stampa PDF

London, 18 March 2015 – BlackRock has launched the iShares MSCI Target UK Real Estate UCITS ETF, its second exchange traded fund (ETF) that aims to achieve a risk and return profile similar to physical real estate.
Real estate is a popular diversifier in portfolios, and demand for property exposure is growing as investors seek higher yielding assets. Traditionally investors have gained access to the asset class by investing in physical properties or real estate investment trusts (REITs). REITs overcome some of the challenges of investing in property, including high transaction costs and large initial investments, but they do not closely replicate the behaviour of physical real estate.
The iShares MSCI Target UK Real Estate UCITS ETF (UKRE) is the first to offer exposure to UK real estate in a way that aims to accurately reflect the characteristics of physical real estate while preserving the liquidity and ease of access of a REIT.
The underlying index’s methodology consists of three elements: reducing volatility by giving higher weightings to lower volatility stocks; using REITs’ balance sheets to calculate the average proportion of debt across the REITs portfolio; and, finally, allocating to inflation-linked government bonds to reduce leverage and provide inflation protection.
In January 2015, iShares launched a fund providing targeted exposure to US real estate - the iShares MSCI Target US Real Estate UCTIS ETF (USRE).
Tom Fekete, Head of Product Development for iShares in EMEA, commented:
“Investors are having to work even harder to find assets with the potential to deliver an attractive yield, and as part of this they are increasingly looking at property. Hamstrung by high barriers to entry, direct investment in real estate is not always a viable option, and this is particularly the case for those investors with a small amount of capital to invest. Our fund aims to mitigate these issues in a cost-efficient manner, and offer instant access to an asset class that is otherwise considered to be illiquid.
“We have so far seen strong interest from clients for our US REIT fund, and investors now have the ability to express views on two of the world’s major real estate markets.”
Altaf Kassam, MSCI’s Head of Equity Applied Research, Americas and EMEAI, said:
“The MSCI UK IMI Liquid Real Estate index aims to reflect the risk and return profile of investments in traditional real estate by combining listed real estate equities and fixed income instruments. It reflects the performance of our IPD UK real estate index and draws on the strengths of listed real estate equity indexes, such as investability and transparency.”
The iShares MSCI Target UK Real Estate UCITS ETF is physically replicating, meaning it buys the underlying securities in the index, and has a total expense ratio of 0.4%.

PRONTO IL LANCIO DEL NUOVO METODO DI INVESTIMENTO FINANZIARIO

E-mail Stampa PDF

Dopo una lunghissima gestazione, durata circa due anni, Franco Bulgarini (consulente finanziario indipendente - membro del Direttivo ASSOFINANCE) con BANCA IFIGEST e FUNDSTORE, sono pronti a lanciare un servizio ad hoc pensato per l’investitore finale.

Milano, 18 marzo 2015 – Banca Ifigest, banca privata indipendente attiva nelle gestioni patrimoniali per clientela privata ed istituzionale, lancia su Fundstore.it, la piattaforma web della Banca, l’innovativo servizio di consulenza dedicato all’investitore retail, “l’ultimo miglio”.

Dopo aver fondato nel 2000 Fundstore.it, il primo supermercato di fondi on line in Italia, che rende disponibili, in totale disintermediazione, oltre 150 prestigiose case di gestione italiane e internazionali e dopo aver osservato per 15 anni il comportamento dei sottoscrittori di Fundstore e degli utenti del risparmio gestito, Banca Ifigest ha analizzato i servizi di consulenza finanziaria ad oggi presenti sul mercato e ha sviluppato un servizio ad hoc per offrire alla clientela retail la possibilità di aumentare le probabilità di realizzare rendimenti concreti e reali dai propri investimenti in fondi azionari.

Il servizio offre, da una parte, un portafoglio personalizzato in fondi azionari internazionali costruito attraverso una selezione dei migliori gestori basata su indicatori statistico-matematici e, dall’altra, un piano operativo per disciplinare il comportamento dell’investitore durante tutto il periodo di investimento. 

“L’ultimo miglio” è il rivoluzionario servizio di consulenza che offre, dalla prospettiva dell’investitore, un piano per creare le corrette condizioni per beneficiare dell’andamento dei mercati, e per cercare di arrivare all’obiettivo ultimo, quello di trarre vantaggio dalle performance realizzate dai migliori gestori a livello internazionale. In concreto il servizio si sviluppa in più fasi, dove quella preparatoria consiste nel decidere l’importo da investire, una data di inizio e una di scadenza, un obiettivo di risultato e si  definisce un portafoglio neutro, non condizionato dalle previsioni del mercato.

Una volta attivato il portafoglio e decisi gli obiettivi di rendimento, Banca Ifigest verificherà con regolarità giornaliera  l’eventuale raggiungimento delle soglie prefissate (per consolidare le plusvalenze derivanti dall’andamento positivo del mercato, oppure evitare ribassi difficilmente sopportabili emotivamente), monitorerà mensilmente l’operato dei gestori dei fondi scelti per la conferma o la sostituzione e, alla scadenza prefissata, per disinvestire. Ovviamente, in caso di raggiungimento dell’obiettivo prima della scadenza prefissata, il cliente potrà decidere di terminare in anticipo l’investimento.

L’offerta del servizio di consulenza “l’ultimo miglio” si fonda su una struttura operativa snella e sicura, con un conto corrente online di Banca Ifigest intestato all’investitore dedicato esclusivamente all’operatività in fondi, e una piattaforma web, Fundstore.it, che è di fatto il più fornito supermercato di fondi online in Italia che offre la possibilità di scegliere ed acquistare in modo semplice e trasparente, più di 5.000 fondi di oltre 150 Gestori in totale sicurezza, senza commissioni di ingresso, uscita e switch, e senza alcuna spesa di gestione del dossier.

Gianni Bizzarri, Presidente di Banca Ifigest, ha commentato: “Il nuovo strumento che abbiamo pensato appositamente per l’investitore privato, che ad oggi non esisteva, è davvero rivoluzionario perché accompagna anche il piccolo risparmiatore in quelle scelte che nella maggior parte dei casi non è in grado di fare in modo autonomo perché influenzato emotivamente dal mercato o dal proprio intermediario. L’investitore privato può così, in maniera totalmente indipendente, arrivare a quello che è il suo vero obiettivo, ossia portare a casa un risultato positivo del suo investimento, incrementando il proprio patrimonio”.

Simone Calamai, Amministratore Delegato di Fundstore.it,  ha aggiunto: “Dopo tanti anni di ottimi rendimenti realizzati concretamente dalla maggior parte dei portafogli attivati e di studio del comportamento dell’investitore, anche su specifica richiesta dell'Associazione My Mind My Investment fondata da un gruppo di commercialisti, che da oltre 15 anni hanno sviluppato un servizio di assistenza negli investimenti ai loro clienti, siamo pronti ad affiancare Banca Ifigest nell’offrire un servizio innovativo di consulenza costruito dalla prospettiva dell’investitore. L’ultimo miglio è un servizio che permette di fare ciò che serve per trarre beneficio dalle performance realizzate di volta in volta dai gestori professionali, in modo semplice, sicuro e indipendente. Insieme ai professionisti della Banca, ci sarà un team dedicato al progetto, guidato da Franco Bulgarini, attivo nel mondo della finanza e degli investimenti dal 1985”.

LA FRANCAISE CON SOL&FIN

E-mail Stampa PDF

La Française annuncia un nuovo accordo di distribuzione per il mercato italiano con SOL&FIN SIM
La Française, gestore internazionale nel settore del risparmio gestito, e SOL&FIN SIM, società indipendente nella consulenza finanziaria e nell’ asset allocation, annunciano un nuovo accordo di distribuzione per il mercato italiano. Una vasta gamma di soluzioni di investimento, in grado di soddisfare un ampio mix di esigenze di investimento, ora disponibile tramite SOL&FIN SIM. Marco Poeri, Country Italy di La Française e Alex Ricchebuono Head of South East Europe sono unanimi nel commentare:“Il tasso di risparmio in Italia è fra i più alti d'Europa. Per avere successo nel mercato italiano, i gestori devono adattare il loro network distributivo per avvicinarsi alle reti retail. Con la firma di questo nuovo accordo di distribuzione, La Française ha fatto un passo in avanti nello sviluppo della sua strategia in Italia.

LE IMPLICAZIONI GLOBALI DEL CROLLO DEL PREZZO DEL PETROLIO

E-mail Stampa PDF

Aon presenta la Political Risk Map 2015.

Aon Risk Solutions, la branch di Aon plc (NYSE: AON) che si occupa di global risk management, presenta la Political Risk Map 2015, una fotografia attuale del  ilrischio politico nei mercati emergenti.
Il principale rischio politico che gli investitori si trovano ad affrontare oggi quando approcciano i  mercati emergenti  è la crescente instabilità presente nei paesi produttori di petrolio quali Iran, Iraq, Libia, Russia e Venezuela; instabilità, causata dall’abbassamento del prezzo del petrolio.
 Inoltre, i paesi del Medio Oriente e Africa, meno preparati ad riassorbire shock economici, subiranno maggiormente l’influenza di gruppi estremisti.

Egitto, Tunisia e Marocco, che dovrebbero trarre vantaggio da un’importazione di petrolio a prezzo ridotto, affrontano un aumento dei rischi di sicurezza a causa dei vuoti di potere in Iraq, Libia e Siria.

L’abbassamento dei prezzi, inoltre, continua a gettare un’ombra economica sulla Comunità degli Stati Indipendenti, in particolare per i partner commerciali più grandi della Russia quali Bielorussia e Kazakistan.

Carlo Clavarino, Chairman Aon EMEA, afferma “Le aziende necessitano di un monitoraggio costante della propria esposizione al rischio politico.  Grazie all’utilizzo dei dati e alle analisi più recenti, la Political Risk Map 2015 aiuta le Imprese ad impostare le proprie strategie di investimento nei mercati emergenti”.

Paul Domjan, Managing Director di Roubini Country Insights, aggiunge “La Roubini Global Economics è orgogliosa di proseguire nel rapporto di partnership con Aon per i suoi clienti. Nel  2014 si è assistito ad un aumento dei rischi politici nei mercati emergenti, in particolare nelle regioni esportatrici di petrolio. L'aggiornamento trimestrale delle icone del rischio e le valutazioni di ogni paese individuano lo sviluppo delle tendenze del rischio, che permette agli investitori di rispondere velocemente al deterioramento e alla migliore copertura alle loro esposizioni o approfittare delle nuove opportunità. Ancora una volta, la mappa dimostra come sia fondamentale combinare le country analysis della Roubini Global Economics con l’expertise di Aon in materia di country risk.”

RISPARMIO GESTITO E SOCIAL NETWORK: IN TRE MESI OLTRE 17000 CONVERSAZIONI IN RETE

E-mail Stampa PDF

La ricerca a cura del Salone del Risparmio e Blogmeter
La ricerca sul risparmio gestito e i social network realizzata dal *Salone del Risparmio *e *Blogmeter *, sarà presentata in occasione della tre giorni organizzata da Assogestioni in programma all'Università Bocconi dal 25 al 27 marzo. Da dicembre ad oggi più di 17mila i messaggi monitorati: i risultati della ricerca saranno presentati nella conferenza stampa dal titolo "Risparmio Gestito e Social Network: amore o semplice flirt?" in programma il 27 marzo.

Pagina 8 di 34