ifanews

20. ottobre 2019

Ultimo aggiornamento03:56:17 PM GMT

Sei qui: Community
Banner

Community

Etf vs fondi – Categoria Morningstar Azionari Europa Small Cap

E-mail Stampa PDF

alt

Un paio di settimane positive per i mercati azionari e molti iniziano a domandarsi quali sono le opportunità migliori per cogliere il tanto atteso rimbalzo. Tra i titoli che per il momento non stanno partecipando al rialzo generalizzato dei mercati, troviamo i titoli a più bassa capitalizzazione, le cosiddette small cap. Confrontando infatti il Ftse Mib, indice composto dalle quaranta società italiane a maggior capitalizzazione, con il Ftse Italia Small Cap composto da circa 150 titoli a bassa capitalizzazione, ci accorgiamo di come quest’ultimo stia sottoperformando l’indice principale.
 
Dai 13.115 punti, minimo intraday toccato il 23 settembre scorso, il Ftse Mib ha registrato un +24,23% chiudendo la seduta del 20 ottobre a 16.293. L’indice delle small cap italiane, ha invece registrato un più misero +10,58%, passando da 15.280 punti a 16.896.
I motivi che portano a questo differenziale di rendimento sono molteplici, innanzitutto bisogna dire che l’indice principale di casa nostra è molto esposto verso i titoli bancari, che sono quelli maggiormente esposti alla crisi dei debiti sovrani e che hanno subito perdite più consistenti dall’inizio dell’anno e ora stanno recuperando più velocemente il terreno perduto. Tra le small cap invece troviamo numerose aziende leader mondiali nella propria nicchia di mercato, che possiamo definire delle vere e proprie multinazionali tascabili.
 
La difficoltà sta nell’individuare su quali società puntare, e qui entrano in gioco fondi ed Etf che consentono un buon grado di diversificazione in un segmento così frammentato. Abbiamo quindi confrontato i prodotti appartenenti alla categoria Morningstar degli Azionari Europa Small Cap, ordinandoli in tabella per performance a tre anni. Il migliore, su questo orizzonte temporale, è Henderson Horizon Pan Europ Small Companies con un rendimento del +20,93% annualizzato su tre anni. Da inizio anno il fondo perde però il 22,79%, è infatti caratterizzato da una elevata volatilità evidenziata da una deviazione standard di 32,2, superiore rispetto alla media dei fondi della categoria che si attestano su valori di poco superiore a 20. Nella scelta dello strumento più adatto bisogna quindi mettere sulla bilancia rendimenti e volatilità, trovando il compromesso che faccia al caso nostro.
Tra gli Etf, le migliori performance le registra il Db X-trackers Msci Eu Small Cap, emesso da Deutsche Bank, con un +13,53% annuo calcolato su tre anni. Infine, tra i fondi italiani segnaliamo il comparto Prima Geo Europa PMI, con un +12,77% medio annuo.
 
alt
 

Le pagelle di IFANEWS - Er Pelliccia, Italia & quote rosa, Gabanelli

E-mail Stampa PDF

alt

 

Fabrizio Filippi alias ‘’er Pelliccia’’: voto 0

Riconosciuto e fermato il ragazzo che, durante il corteo degli Indignati di sabato scorso a Roma, è stato immortalato in alcuni scatti fotografici mentre è intento a scagliare un estintore durante i disordini. Le fotografie sono state ampiamente diffuse sui principali media. Il ragazzo, soprannominato ‘’er Pelliccia’’ si giustifica affermando che il suo intento era quello di spegnere un incendio tramite quell’estintore.

Signor Pelliccia, che dire se durante una visita il Suo dottore Le scagliasse in testa il fonendoscopio per ascultare i Suoi battiti cardiaci?

SURREALE

Crisi e scelte di vita

E-mail Stampa PDF

La crisi è frutto delle invenzioni dei media, per non risentire dei sui effetti nel quotidiano basta avere uno stile di vita semplice e morigerato...

Le pagelle di IFANEWS - Steve Jobs, Sony, Sinistra Ecologia e Libertà

E-mail Stampa PDF

alt

 

Steve Jobs: voto 8

l’ex CEO del colosso statunitense avrebbe lasciato ai vertici della società di Cupertino un’eredità composta da possibili prodotti per i prossimi quattro anni, frutto di un incessante lavoro che è continuato - in disparte dai riflettori - anche durante le ultime fasi della malattia, quasi a voler rendere meno traumatico il vuoto lasciato ai vertici del gruppo e soprattutto nei cuori di tutti i fan di Apple.

GENEROSO

Il Vaticano e la crisi...

E-mail Stampa PDF

Come si pone l'industria Chiesa nei confronti della crisi dei debiti sovrani e dei rischi del sistema bancario?

alt

I graffi del Cybergatto - Sei libero?

E-mail Stampa PDF

alt

Se la qualità delle tue scarpe è più importante della tua libertà di agire, non sei libero; se la qualità della tua vacanza è più importante della tua libertà di pensare, non sei libero; se la qualità dei ristoranti che frequenti è più importante della tua libertà di parlare, non sei libero. 

alt

Glamour e risparmio - Ifanews intervista Andrea G. Pinketts (video)

E-mail Stampa PDF

alt

Un'intervista fuori dai ranghi delle comuni discussioni economiche. Niente riprese patinate, meglio non filtrare la realtà (nessuna battuta è stata censurata), basta una semplice telecamera a mano sulla scia del pensiero Dogma di Lars Von Trier e un protagonista senza paura di raccontare e di raccontarsi, Andrea G. Pinketts, uno dei più noti protagonisti della letteratura noir italiana. A cura di Ilaria Ceccarelli.

Le pagelle di IFANEWS - Marchionne, Italia e Obama

E-mail Stampa PDF

alt

 

Marchionne: voto 5

Il 3 ottobre l’annuncio shock dello storico strappo di Fiat con Confindustria dal 2012. Il timore di un passo indietro sull’articolo 8 e sulla flessibilità (tradotto: possibilità di licenziare) a danno dello sviluppo internazionale del gruppo appare una tesi piuttosto fragile e faziosa, anche perché a pagare le conseguenze della crisi non devono essere solamente i soliti noti, vale a dire operai e lavoratori dipendenti.

BOCCIATO (non solo da noi ma anche dai mercati, con Fiat SpA a -3% il 3 ottobre e a -7,47% il 4 ottobre)

Crisi e lavoro

E-mail Stampa PDF

In tempi di crisi è importante lo spirito di adattamento, anche sul lavoro...

alt

Pagina 103 di 104