Redazione, 30 aprile 2021

Si conferma la lettura già data

circa gli effetti della Politica Economica e Monetaria sui due fronti dell'Atlantico.

Decisa, forte, efficace negli Stati Uniti, molle, quasi ininfluente, in Area UE.

I numeri confermano.

IFO e KOF, nell'Eurozona Economic Outlook, per il primo trimestre 2021, hanno calcolato una perdita media del PIL UE pari a - 0,4%.

La previsione stima una crescita dell'1,5% per il secondo trimestre con crescita progressiva che dovrebbe chiudere l'anno con una percentuale maggiore.

Ma, intanto, in area UE regna una diffusa incertezza.

I consumi interni sono frenati e la gestione della pandemia è tema fluido.

Oltre oceano, il PIL è cresciuto del 6,4! soprattutto grazie all'entusiasmo che gli americani mettono nello shopping, registrando un aumento percentuale su base annua pari a + 10,7%, il secondo più rapido dagli anni 60.

Pare che gli USA siano già tornati al livello pre-pandemico.

Gli USA investono convinti sul loro presente e sul loro futuro. Non è chiaro l'obiettivo del Governo della UE.

 

 

Pin It

Commenti offerti da CComment