Redazione, 7 maggio 2021

 

La società di consulenza Rhodium Group,

ha appena pubblicato il suo rapporto sulle emissioni di gas serra nel pianeta.

La Cina è la maggiore colpevole di emissioni di gas serra moltiplicate per tre, negli ultimi 30 anni.

Già nel 2019, le sue emissioni hanno registrato un valore che supera il totale di tutte le economie sviluppate compresi gli Stati Uniti.

Il rapporto elenca le responsabilità dell'effetto serra:

  • Cina responsabile di oltre il 27%;
  • Stati Uniti, responsabile per  l′11%;
  • L’India è responsabile del 6,6%;
  • L' UE, è responsabile per il 6,4%.

Joe Biden ha appena ospitato il vertice sul clima.

Durante il suo intervento al vertice il presidente cinese Hi Jinping ha garantito l'impegno del suo paese per raggiungere l'obiettivo di emissioni zero entro il 2050, affermando, tra l'altro:  “La Cina non vede l’ora di lavorare con la comunità internazionale, compresi gli Stati Uniti, per promuovere insieme la governance ambientale globale”.

Era ora!

Peccato che, nel breve e nel medio termine, la produzione cinese sia ancora largamente dipendente dall'energia prodotta dal carbone, altamente inquinante.

La Cina ha una popolazione che supera la soglia 1,4 miliardi e questa, nel corso delle sue attività, ha prodotto emissioni di anidride carbonica oltre 14 gigatonnellate, nel 2019.

Allo stato, la collaborazione Usa/Cina si limita alla riduzione delle emissioni di carbonio.

Dall'altra parte del mondo, Biden vuole ridurre le emissioni del 50% entro il 2030, moltiplicando per due l'impegno assunto con l'accordo di Parigi, nel 2015.

 

Tutto per contenere il fenomeno del surriscaldamento globale e conservare ghiaccio sufficiente per i magnifici orsi bianchi e vita per gli umani presenti sulle coste dei mari e degli oceani.

Speriamo bene....

Pin It

Commenti offerti da CComment