Stampa
Categoria: DALLA LOMBARDIA
Visite: 153

Milano, 27 agosto 2021. Di Steve Fortunato

Quello che mi dicevi.

Mi dicevi "La mia solitudine è un gatto che si rannicchia e si stira e si attorciglia.

E' una panchina vuota che sente le foglie cadere attorno".

E me lo dicevi in silenzio come parole lasciate andare, per quelle che non sarebbero venute, per quelli che non sarebbero passati di lì.