Stampa
Categoria: DALL'ITALIA
Visite: 223

 

Redazione, 2 giugno 2021.

In verità, la nascita  della Repubblica Italiana, fu proclamata il 10 giugno del 1946,

dalla Corte di Cassazione, visto l'esito del referendum, lanciato per il 2 e il 3 giugno.

Quindi, il 2 giugno fu il primo giorno del referendum più che la data di proclamazione della nostra Repubblica.

Votarono, per la prima volta in Italia, anche le donne.

13 milioni di donne si affrettarono a raggiungere i seggi e 12 milioni di uomini. 

Il quesito referendario fu concepito nella forma più corretta e chiara: MONARCHIA o REPUBBLICA?

 

Enrico De Nicola è stato il primo Presidente della Repubblica Italiana.

Era nato a Napoli il 9 novembre del 1877 e morì a Torre del Greco il 1 ottobre del 1959.

Enrico De Nicola, fu eletto Capo Provvisorio dello Stato e dell'Assemblea Costituente, 15 luglio 1946 e rivolgendosi ad essa, tra l'altro disse:

La nostra volontà gareggerà con la nostra fede.

E l'Italia – rigenerata dai dolori e fortificata dai sacrifici – riprenderà il suo cammino di ordinato progresso nel mondo, perché il suo genio è immortale.

Ogni umiliazione inflitta al suo onore, alla sua indipendenza, alla sua unità provocherebbe non il crollo di una Nazione, ma il tramonto di una civiltà: se ne ricordino coloro che sono oggi gli arbitri dei suoi destini."

Il 1 gennaio del 1948 assunse l'incarico di primo Presidente della Repubblica Italiana e conservò il titolo fino al mese di maggio dello stesso anno e durante il suo incarico nominò Alcide De Gasperi alla Presidenza del Consiglio.

Dopo di lui, Luigi Einaudi che portò a termine il suo settennato.