Stampa
Categoria: Interviste e news
Visite: 1819

alt

 
E’ stata presentata quest’oggi a Milano Advise Only, la prima SIM interamente internet-based (www.adviseonly.com) autorizzata da Consob e Banca d’Italia.
Si tratta di un servizio ideato e gestito da professionisti e manager con un solido bagaglio professionale alle spalle come Claudio Costamagna (Presidente), Serena Torielli (Amministratore Delegato), Raffaele Zenti (Responsabile Consulenza) e Fabio Marras (Responsabile IT) e l'obiettivo è semplice: cercare di educare i risparmiatori a gestire i propri risparmi, tanti o pochi che siano, in maniera consapevole e attraverso un linguaggio il più possibile comprensibile (a tale scopo ci si è avvalsi anche dell’aiuto di psicologi cognitivi).
 
“Advise Only risponde alla crescente domanda delle famiglie di un orientamento nelle scelte d’investimento finanziario”, ha dichiarato Claudio Costamagna. “Nonostante i progressi degli ultimi anni, la risposta degli intermediari a queste domande è ancora insoddisfacente con prodotti ancora troppo complessi, costosi e poco trasparenti. Abbiamo una convinzione: un investitore informato è un investitore migliore”.
 
La piattaforma offre numerose informazioni e strumenti per decidere, in autonomia, l’allocazione del risparmio:
- un sistema per costruire, gestire e controllare l’andamento del proprio portafoglio;
- un servizio che consiglia gli strumenti d’investimento adatti al proprio profilo (che si potrà definire attraverso un preliminare “test del DNA Finanziario”);
- analisi dei mercati (Barometro del Rischio e Mappamondo finanziario, per confrontare i rendimenti e scoprire eventuali focolai di rischio);
- ricerca e analisi dei migliori strumenti finanziari (ETF, azioni e obbligazioni con relative classifiche, dai meno rischiosi a quelli coi maggiori rendimenti ecc.)
 
Per accedere a tali servizi è sufficiente registrarsi al sito internet. Le informazioni economiche sui mercati e l’analisi dei portafogli sono gratuite. L’unico servizio a pagamento è la consulenza personalizzata: l’abbonamento annuale costa infatti 180,00 euro.
L’idea di utilizzare esclusivamente il web nasce dalle potenzialità di crescita che tale strumento offre e dalla certezza che questo sia il modo più semplice per il risparmiatore di avvicinarsi a certe tematiche rispetto ai canali più tradizionali.
 
“Internet è il canale giusto per offrire un servizio di qualità elevata a un costo accessibile e consente l’accesso alla consulenza personalizzata a un pubblico vasto, spesso considerato poco remunerativo dagli altri intermediari finanziari”, ha dichiarato Serena Torielli. “L’indipendenza da gruppi bancari e finanziari ci mette al riparo dai conflitti d’interesse”.
 
Per il futuro le idee sono molteplici. C’è la volontà di puntare forte sui Social Network, territori che possono garantire un confronto trasparente tra gli investitori, di attivare una videochat per informare e comunicare con gli utenti (da affiancare al blog già attivo ilblog.adviseonly.it) e infine di tradurre il sito in inglese per allargarsi oltre i confini nazionali.
 
alt