Stampa
Categoria: Documenti
Visite: 990

Sui tassi dei finanziamenti

«A settembre i tassi sui finanziamenti alle società non finanziarie per i prestiti fino a 1 milione di euro sono rimasti sostanzialmente invariati al 4,16% (rispetto al 4,15 di agosto). I tassi sui prestiti di ammontare superiore a tale importo sono aumentati nel mese al 3,05 % (dal 3,00 % del mese precedente)».  «I tassi di interesse, comprensivi di spese accessorie, sui mutui per l'acquisto di abitazioni erogati nel mese alle famiglie sono stabili al 3,69% (3,70 % in agosto) e quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo al 9,24 (9,23% ad agosto). I tassi passivi sui depositi in essere sono cresciuti allo 0,96% dallo 0,94 % di agosto», conclude Bankitalia. (Rem/Col/Adnkronos)

Sulle sofferenze

Sofferenze bancarie in calo a settembre. «Il tasso di crescita sui dodici mesi delle sofferenze è sceso a settembre al 23,4 % (23,9 % in agosto)». La raccolta bancaria è in ripresa. «A settembre il tasso di crescita sui dodici mesi dei depositi del settore privato è stato pari allo 0,2% (0 ad agosto), quello della raccolta obbligazionaria al 5,2% (4,7 % in agosto)», conclude Bankitalia. 

Sulla concessione del credito

«A settembre 2011 il tasso di crescita sui dodici mesi dei prestiti alle famiglie è stato pari al 4,5% (4,6 ad agosto), quello dei prestiti alle società non finanziarie al 4,7% (4,9 ad agosto), quello dei prestiti al settore privato al 4,0% (4,1 ad agosto)». È quanto si legge nel supplemento al Bollettino Statistico«Moneta e banche» di Bankitalia. (Rem/Col/Adnkronos)